2
Ricostruire una difesa ormai ridotta ai minimi termini: la missione di Davide Ballardini nella settimana appena iniziata è chiara. Domenica prossima contro il Sassuolo il suo Genoa rischia infatti di presentarsi in campo con le scelte obbligate nel pacchetto arretrato. Un reparto che peraltro, numeri alla mano, rappresenta già il vero tallone d’Achille del Grifone in questo avvio di stagione.
 
Al cospetto dei neroverdi i rossoblù potrebbero presentarsi privi di ben cinque elementi di difesa. Chi sicuramente marcherà visita è Nikola Maksimovic, ultimo arrivato in una infermeria che vede già tra gli ospiti anche i colleghi di reparto Zinho Vanheusden, Davide Biraschi, Mattia Bani e Mimmo Criscito. Un pokerissimo che potrebbe trasformarsi in trio nel caso in cui gli ultimi due dell’elenco riuscissero a recuperare per tempo. Cosa possibile, a differenza degli altri compagni, ma che comunque non può lasciare tranquillo Ballardini.
 
Anche perché di fatto gli unici difensori disponibili al 100% sono il giovane Laurent Serpe e l’esperto Andrea Masiello, due che fin qui hanno collezionato meno di un’ora di gioco in due. Per la verità ci sarebbe poi anche il messicano Johann Vasquez, ancora in attesa del debutto in rossoblù ma in questi giorni impegnato oltreoceano con la sua nazionale. L’ex Pumas tornerà a Pegli non prima di venerdì, oltretutto con sulle spalle il peso di un viaggio intercontinentale con relativo jet lag. Difficile, per non dire impossibile, ipotizzare un suo impegno con il Sassuolo.