Commenta per primo
I lavori di restyling a cui viene attualmente sottoposto lo stadio di Genova potrebbero non terminare, come inizialmente previsto, per l'inizio del prossimo campionato, fissato al 24 agosto prossimo. Una situazione che costringerebbe Genoa e Sampdoria a disputare le prime gare casalinghe del nuovo campionato lontano da Marassi.

Ad alimentare la preoccupazione dei due club, che hanno commissionato il cantiere in maniera congiunta, è quanto sta accadendo in questi giorni alla società incaricata dei lavori. Secondo quanto riporta questa mattina il Secolo XIX, la Pessina Costruzioni si sarebbe di recente rivolta al Tribunale di Milano al fine di ottenere un concordato preventivo con i diversi creditori che reclamano pagamenti arretrati nei suoi confronti. Il timore è che tale situazione possa ripercuotersi sul regolare svolgimento del cantiere, rallentandone l'attività.

Genoa e Sampdoria ad ogni modo, sempre secondo il quotidiano ligure, avrebbero ricevuto a tal proposito sufficienti rassicurazioni circa il rispetto delle tempistiche preventivate.