Commenta per primo

Doveva essere un grande ritorno e invece è andato tutto storto. Stefano Eranio, uno degli eroi di Anfield, è stato per due mesi l’allenatore della Primavera è stato esonerato da un telefonata. Il retroscena viene svelato da l’edizione genovese de La Repubblica: “ti vediamo in confusione, preferiamo cambiare”. La comunicazione è arrivata attraverso le parole di Sbravati, il responsabile del settore giovanile rossoblù. In questi due mesi Eranio no ha avuto neanche l’onore di stringere la mano o parlare telefonicamente.