Commenta per primo
Edoardo Goldaniga è stato il primo giocatore di Serie A a finire sotto i riflettori a causa dell'emergenza coronavirus. A causa delle sue origini il difensore del Genoa è stato da prima che costretto ad allenarsi in disparte e a limitare al massimo i contatti con altre persone, poi è entrato in isolamento come resto degli italiani: "È da quasi un mese che sono a casa - ha raccontato il giocatore a Tuttosport - Sento spesso la mia famiglia che è rimasta a Codogno: la situazione è migliorata, la gente sta seguendo le disposizioni del Governo".

Forse anche per questa sua vicinanza al focolaio italiano del covid-19, Goldaniga non manca di far sentire la propria solidarietà agli ospedali genovesi promuovendo una raccolta fondi a favore del San Martino: "Dobbiamo sostenere i nostri ospedali. Conosco la situazione del Galliera, che è vicino a casa mia, e dell’Amedeo di Savoia in Piemonte. Mi basta sentire le ambulanze per capire l’incredibile lavoro che stanno sostenendo".