1
È spaccatura tra le varie sigle del tifo organizzato del Genoa. Al comunicato diffuso qualche giorno fa dall'ACG, nel quale si annunciava la volontà di tornare ad esporre gli striscioni rossoblù sugli spalti del Ferraris, ha fatto seguito ieri quello del Genoa Club Sette Settembre di tenore totalmente opposto.

Le intenzioni del Sette Settembre sono Infatti quelle di proseguire nella propria pacifica protesta nei confronti della società "in maniera coerente", continuando a non srotolare i propri vessilli nelle gare interne del Grifone: "Il direttivo del Genoa club Sette Settembre - si legge nella nota - non riconoscendosi in linea con quanto disposto, peraltro arbitrariamente senza votazione, dall'assemblea dell'ACG, ritiene da par suo di continuare senza alcun dubbio la protesta nei confronti della dirigenza non esponendo il proprio striscione al Campo del Genoa. Da sempre più vicini, seppur facenti parte dell'Associazione, alle linee tenute dalla Gradinata Nord, non vediamo come un mercato fatto eccezionalmente con raziocinio a differenza del passato possa in 2 (due!) partite far dimenticare ai più le nefandezze poste in essere da anni dalla proprietà. Consci peraltro che per influenzare positivamente il risultato sul campo ci vuol ben altro che l'esposizione dei suddetti striscioni, manteniamo come già sopra sottolineato la nostra linea coerente. Forza Genoa!".