11
L'idea di portare Nicolò Rovella a Torino con un anno d'anticipo rispetto a quanto preventivato continua a solleticare la Juventus.

Secondo quanto concordato a gennaio, il giovane centrocampista lombardo dovrebbe restare in prestito al Genoa fino al giugno 2022. Ma negli ultimi tempi i bianconeri sembrerebbero aver cambiato idea, ipotizzando un suo sbarco preventivo a Vinovo, anche alla luce dello scarso utilizzo avuto dal ragazzo negli ultimi mesi in rossoblù. Nelle intenzioni juventine Rovella, più che una pedina da affidare allo scacchiera di Max Allegri, potrebbe essere utilizzato come parziale contropartita per arrivare a mettere le mani su altri obiettivi di mercato. Ad esempio quel Manuel Locatelli pronto a salutare Sassuolo. 

Nella vicenda, però, bisognerà fare i conti con il Genoa che per rinunciare all'anno residuo di prestito pretenderebbe un indennizzo non necessariamente economico. Per compensare la partenza di Rovella i rossoblù potrebbero accontentarsi di accogliere, sempre in prestito, un altro tesserato bianconero, da scegliere magari tra i giovani Radu Dragusin, Gianluca Frabotta e Nicolò Fagioli. Il vero obiettivo rossoblù, tuttavia, resta quello di riportare a Pegli Mattia Perin, tornato in Piemonte dopo il prestito di 18 mesi in Liguria.