Commenta per primo
GENOA-BENEVENTO 2-2
 
Perin 6:
due tiri, due gol. Come spesso gli capita ultimamente sono più i palloni che raccoglie che quelli che respinge. E non per colpa sua.
 
Masiello 6: esperienza e lucidtià per tappare anche le falle lasciate dai colleghi.
 
Radovanovic 4,5: Lapadula lo mette subito in crisi, procurandosi il rigore, causandone l’ammonizione e poi siglando anche il gol del raddoppio. Episodi che gli donano un’incertezza insolita che non lo abbandona più per il resto della sfida. Ammonito in diffida, salterà lo Spezia.
 
Criscito 6,5: quando le cose vanno malissimo, nel primo quarto d'ora di gioco, lui tiene in piedi la traballante baracca rossoblù alternando chiusure sugli avversari a incoraggiamenti per i compagni. Capitano vero.
 
Biraschi 6:
primo tempo timido, nel quale comunque sfiora un gol pazzesco; secondo più propositivo, propiziato dall’inconsistenza offensiva di Improta.
(dal 33’ st Goldaniga 6: presidia la fascia destra nel finale tentando anche qualche sortita in avanti).
 
Zajc 5,5: dinamico e proposito. Forse anche troppo, finisce spesso per creare più confusione che costrutto.
 
Badelj 6,5: un po’ a destra, un po’ a sinistra, un po’ in avanti: ogni volta che tocca palla sa sempre dove darla e cosa fare. Anche quando si mette in proprio, come in avvio di ripresa, impegnando Montipò.
 
Strootman 5,5: solito pulitore di palloni forse meno incisivo e preciso del solito. Puntuale invece la sua presenza nella lista dei cattivi che gli vale il settimo giallo in 14 presenze.
(dal 33’ st Behrami 6: polmoni e grinta. Come da copione)
 
Zappacosta 6,5: nei primi 45' corre avanti e indietro sulla fascia più di Forrest Gump nell’omonimo film. Moto perpetuo, galoppa talmente tanto che spesso anche i compagni d’attacco faticano a stargli dietro marcando visita sui suoi numerosi cross. Cala dopo il riposo, vittima forse anche di una forma fisica non al top.
 
Pandev 8: gli aggettivi per lui sono terminati da un pezzo. La sua voglia di stupire no. Ora però ha un’etichetta in più da mostrare: quella dei goleador centenari in Serie A. Malgrado quota 100 appare tutto fuorché un pensionato. 
(dal 26’ st Pjaca 5,5: ha la gamba per saltare gli avversari, non la lucidità per colpirli).
 
Destro 5: serata no per l’ascolano che fallisce un’ottima occasione alla mezzora, allungandosi la palla a tu per tu con Montipò, e sciupa un’inzuccata buona posizione dopo il riposo.
(dal 26’ st Shomurodov 5: c'era una volta un bel giocatore venuto dall'est. Dov'è finito?).
 
 
All. D. Ballardini 5,5: l’Eterno Pandev rimette per due volte a posto i danni combinati dalla difesa ma trovato il secondo pareggio il Grifone non riesce più a graffiare contro un Benevento al quale il pari sta più che bene. Continua la doppia striscia di risultati in essere a Marassi, dove il suo Genoa non ha mai perso in stagione ma dove non riesce neppure a vincere da ormai sei partite. Poteva essere un match-point in ottica salvezza ma non è stato sfruttato. Il margine resta importante ma il Cagliari ora fa un po’ più paura. Sabato con lo Spezia serve un segnale.