Commenta per primo

Onorare il campionato fino alla fine: questo il pensiero rossoblù nella sfida del 'Ferraris' contro un Lecce affamato di punti salvezza. Ballardini schiera la 'squadra tipo' con le eccezioni di Rossi, infortunato, e Kucka, pronto alla staffetta con Konko. De Canio sceglie il duo tutto rapidità Di Michele-Jeda. Pronti via e sono scintille: al 3' Di Michele inventa un sinistro capolavoro a girare che infila Eduardo. La gioia salentina dura però poco perché al 9' Floro Flores scatta sul filo dell'offside e di piatto batte Rosati. E' solo l'inizio, la partita è pirotecnica, le due squadre giocano a viso aperto; Marassi assiste divertito. Il Genoa spinge di più e crea con Antonelli e Floro Flores due grossi pericoli alla porta di Rosati. Ma a passare in vantaggio è il Lecce: al 30' la difesa rososblù si dimentica di Di Michele sul secondo palo, stop e tiro fin troppo facile per un tipo come lui. Il Genoa non si arrende e al 41' trova il pari con Palacio che in mischia scuote la rete giallorossa. La gara non si quieta neanche nella ripresa: al 54' Palacio, ancora una volta il migliore, insacca di testa su invito di Milanetto da corner. Sei minuti più tardi e Floro Flores scrive i titoli di coda sulla partita spingendo in rete il perfetto cross di Criscito. L'uno-due rossoblù tramortisce il Lecce, che prova con la forza della disperazione ma Di Michele e Munari trovano un super Eduardo sulla propria strada. Negli ultimi minuti il Genoa potrebbe anche dilagare ma Kucka per ben due volte non ne approfitta. Finisce 4-2: il Genoa non fa sconti a nessuno, il Lecce è ancora vivo e lotterà fino alla fine.

GENOA

Giocatori del Genoa ancora in silenzio, a parlare è il tecnico Davide Ballardini: 'Abbiamo fatto una gran bella partita, pensando a noi e facendo il nostro con la solita professionalità. Criscito è uscito dal campo per problema al polpaccio che valuteremo in settimana. Ho detto alla vigilia che il futuro per me era il Lecce, adesso è il Napoli. Un incontro tra me e Preziosi in settimana? Io non ne so niente'.

LECCE

L'attaccante del Lecce, David Di Michele: 'Abbiamo sperato fino all'ultimo di fare il gol per riaprire al partita ma purtroppo Eduardo ha fatto due o tre miracoli. La soddisfazione per la doppietta è amara perché non ha portato punti. Il nostro cammino per la salvezza si è complicato perché oggi hanno vinto tutte, dobbiamo assolutamente fare tre punti a Verona contro il Chievo. Non penso che sia una sfida solo con la Sampdoria, in corsa ci sono ancora quattro o cinque squadre. Non mi aspettavo nessun regalo dal Genoa, hanno dimostrato grande professionalità ed è giusto così'.

Il difensore del Lecce, Nenad Tomovic: 'Oggi abbiamo dimostrato di meritare la serie A, il gioco è stato buono, peccato per il risultato. Crediamo tantissimo nella salvezza, dobbiamo pensare solo a noi senza guardare le altre. Per quanto riguarda il Genoa me lo aspettavo battagliero come è stato. All'inizio ho salutato i miei ex compagni, ho parlato con Palacio che mi ha detto di non essere molto in forma, poi abbiamo visto cosa ha combinato in campo...'.