4
Quando quest'estate Sinan Gumus è approdato al Genoa, la curiosità per vedere all'opera uno dei colpi del mercato di Preziosi era particolarmente alta sotto la Lanterna. L'attaccante arrivava in rossoblù con un pedigree di tutto rispetto. Gumus, ex titolare del Galatasaray, dopo cinque stagioni ad Istanbul portava in dote 116 presenze con la maglia del club turco, condite da 33 reti e 17 assist ma soprattutto da 8 trofei, compresi 3 scudetti, 3 Coppe di Turchia e 2 Supercoppe di Turchia.

Pure il calciomercato si era accorto del desiderio del calciatore tedesco di sbarcare in Italia. In estate lo avevano corteggiato parecchie società di Serie A, in particolare Torino, Bologna, Sassuolo e Atalanta, ma Gumus aveva numerose richieste pure dalla Germania, dove in passato ha militato con la maglia dello Stoccarda prima del trasferimento al Galatasaray.

Paradossalmente però al Genoa Andreazzoli non lo ha mai preso in considerazione. Il suo score in rossoblù recita 0 presenze e 0 minuti in Serie A, decisamente non l'impiego immaginato dal calciatore quando in estate aveva scelto la proposta del Grifone. Considerando la difficoltà in cui versa la squadra genovese è strano notare la scarsa considerazione del mister nei confronti del calciatore classe 1994. A gennaio per Gumus potrebbero quindi aprirsi altri scenari di mercato, a meno che l'allenatore rossoblù non decida di impiegarlo per aiutare il Genoa a rialzarsi in campionato.