A due giorni dalla sfida tra Genoa e Juventus una vecchia conoscenza rossoblù è tornato a parlare della sua ex squadra. Si tratta di Ezequiel Munoz che ai microfoni di juvenews.eu ha parlato anche della gara di domenica: "Mi aspetto una partita molto bella - ha detto il difensore argentino - perché il Genoa deve ancora conquistare la matematica salvezza e la Juve avrà voglia di allontanare ulteriormente le inseguitrici, seppur siano già piuttosto distanti. Sarà una gara agguerrita, a Marassi può succedere di tutto”.

Munoz è poi tornato sui motivi che lo spinsero a salutare il Grifone un anno e mezzo fa: “Al Genoa sono stato bene ma le cose erano un po' cambiate col nuovo allenatore (Juric, ndr) e avevo pensato di poter cambiare squadra. Poi mi ha chiamato il presidente del Leganes dimostrandomi il loro interesse e la volontà di difendere la categoria. Ho creduto in questo progetto ed era una sfida anche per me. Avevo anche altre offerte ma quella del Leganes era la più importante a livello calcistico”.

L'ex difensore del Palermo, oggi al Leganes in Spagna, rivela infine come il suo nome sia stato di recente accostato ad un possibile ritorno in Serie A: “Ci sono stati dei contatti con l’Udinese. Non penso di muovermi anche se nel calcio non si sa mai; dipende naturalmente dalle occasioni se arriveranno e vedremo se cambierò".