Commenta per primo
Comprimario nel Genoa, dove fatica a ritagliarsi uno spazio da protagonista, Goran Pandev sembra trasformarsi ogni qualvolta indossa la maglia della nazionale macedone.

Il giocatore più forte di sempre del piccolo paese balcanico ha confermato la propria importanza in patria anche nel corso dell'ultima gara, quella giocata ieri sera a Skopje contro la Slovenia. Un vero e proprio spareggio per decidere chi tra le due ex repubbliche jugoslave proverà a contendere all'Austria il secondo posto nella classifica del gruppo G, guadagnandosi il pass per la fase finale dell'Europeo 2020. Ad esultare sono stati i padroni di casa, vittoriosi 2-1 grazie ad una doppietta del napoletano Elmas. Ma grande trascinatore dei suoi è stato come sempre Pandev, autore dell'assist per la rete che ha sbloccato l'incontro.

Grazie al successo di ieri la Macedonia ha adesso agguantato in classifica a tre giornate dal termine delle qualificazioni proprio la Slovenia a quota 11 punti, appena due lunghezze sotto l'Austria, attualmente seconda. Il sogno europeo, ultimo grande obiettivo della carriera per Pandev, resta quindi acceso per la giovane nazionale dell'est.