Commenta per primo
Molto del futuro, ancora incerto, di Davide Ballardini potrebbe dipendere dalla gara di sabato pomeriggio con il Crotone.

In caso di vittoria il Genoa porterebbe a 11 punti il proprio vantaggio sui calabresi, attuali occupanti della terz'ultima posizione in classifica, e si troverebbe virtualmente salvo con sei turni d'anticipo rispetto alla fine del campionato. Un traguardo impensabile solo cinque mesi fa, quando Ballardini sostituì Ivan Juric alla guida di un Grifone in quel momento relegato al 19° posto in graduatoria.

Eppure al momento la riconferma del tecnico ravennate è ancora congelata, in attesa che anche la matematica certifi una salvezza ormai quasi scontata. Tuttavia al termine del derby di sabato scorso, il direttore generale rossoblù Giorgio Perinetti ha promesso che le trattative con l'allenatore potrebbero presto prendere il via: "Non dobbiamo pensare che sia fatta - ha detto il dirigente al Secolo XIX - Concentriamoci sulla partita di sabato proprio contro il Crotone: se vinciamo chiudiamo i conti. E allora potremo iniziare a parlare di futuro. Ci vedremo con Ballardini e affronteremo il tema dei rinnovi, per poi programmare il resto".