Sistemata la porta con l'arrivo di Federico Marchetti e parzialmente anche l'attacco con lo sbarco a Genova del polacco Piatek, il Genoa concentra ora i propri sforzi di mercato sul reparto mediano.

I sogni nel cassetto sono due e portano entrambi dalle parti della Torino bianconera. Enrico Preziosi del resto non ha mai nascosto come il suo desiderio sia quello di riportare all'ovile due dei prodotti più interessanti del vivaio rossoblu, Stefano Sturaro e Rolando Mandragora. Ma se per il primo le possibilità sono alquanto remote, soprattutto per una questione di costi , il secondo è invece un obiettivo fattibile. Nel corso della lunga trattativa per portare Mattia Perin alla Juventus i dirigenti del grifone ne hanno parlato a fondo con i colleghi bianconeri avanzando una richiesta di acquisto e non di semplice prestito per il giovane mediano campano. Soluzione che alla Juve potrebbe anche star bene a patto di inserire un'opzione di ricompra nelle condizioni di vendita.

Il vero ostacolo nella trattativa è però rappresentato dalla folta concorrenza. Sull'ex capitano dell'Under 20 azzurra hanno messo infatti gli occhi molte società di A, tra cui Atalanta, Cagliari e Fiorentina. L'impressione, come racconta questa mattina la Gazzetta dello Sport, è che a far pendere il piatto della bilancia verso una di queste piazze alla fine sarà la volontà del diretto interessato. Un'eventualità che il Genoa, dati i trascorsi del ragazzo, conta di poter avere a proprio favore.