3
Nicolò Rovella è pronto per affrontare la sua terza stagione in prima squadra con il Genoa. Nonostante il suo cartellino appartenga dallo scorso gennaio alla Juventus, il 20enne lombardo sembra focalizzato soltanto sui rossoblù:
"Il passaggio alla Juve mi ha distratto? No - ha raccontato al Secolo XIX - Certo è stato un passaggio molto importante per la mia carriera. Ma io sono totalmente concentrato sul Genoa, a cui devo tanto. Penso solo al Genoa, quello che sarà il futuro ora non conta".

Il regista di Segrate ha poi parlato anche dei suoi colleghi della Nazionale, recenti conquistatori dell'Europa che spera di poter presto raggiungere in azzurro: "C'è un centrocampo fortissimo: Jorginho, Barella, Locatelli, Verratti, Pessina. Tutti giocatori da cui imparare. Il ct monitora i giovani, arrivare in azzurro è per il momento un bel sogno che spero di poter realizzare. E giocare in Nazionale deve essere anche molto divertente. Per il momento mi godo l'Under 21, all'ultimo Europeo era uno dei più giovani".

Rovella ha infine speso parole importanti su Davide Ballardini, smentendo chi sostiene che il tecnico romagnolo lo veda poco: "Devo dire che mi ha dato fiducia subito, dai primi allenamenti. E per un giocatore sentire la fiducia del proprio allenatore è molto importante. E in questo ritiro si lavora tanto, e non solo dal punto vista fisico ma anche tattico".