Commenta per primo
Tutto e il suo contrario: è ciò che si è detto e scritto riguardo al rinvio della gara tra Milan e Genoa nel lunghissimo weekend appena concluso.

In queste ultime 40 ore si sono spesi fiumi di inchiostro e di parole per descrivere una situazione che i più considerano paradossale, parlando apertamente di campionato falsato, di decisione insensata e di scelta inopportuna. Tutte cose considerazioni legittime, alcune forse un po' eccessive, ma utili come i punti che portano alla classifica, cioè zero. E di punti per corroborare la propria causa il Genoa ne ha bisogno come l'ossigeno. Aldilà degli evidenti progressi compiuti nelle ultime settimane, la squadra di Nicola resta infatti ancora ancorata in piena zona retrocessione. Una posizione bollente che si dovrà cercare di lasciare il prima possibile, magari già nelle prossime due settimane.

Il Grifone è ora infatti atteso da due impegni tutt'altro che proibitivi, ma assolutamente da non fallire per non compromettere quanto di buono fatto da Nicola fino ad oggi. Sabato contro il Parma e sette giorni più tardi a Brescia bisognerà puntare decisi su l'intera posta in palio, tralasciando per una volta le mezze misure lasciandosi slle spalle questo interminabile fine settimana e le conseguenti polemiche. Ora il pensiero dei rossoblù deve correre solo al campo e a quelle vittorie da mettere in carniere per proseguire una cavalcata ancora molto lunga.