Commenta per primo
Intervenendo a RadioSei, l'avvocato Gian Michele Gentile, legale della Lazio, parla di alcuni retroscena legati all'inchiesta Calciopoli: 'La Roma ha cercato di sostenere la tesi di essere stata danneggiata dalla Lazio nel corso di quella stagione (2004-2005, ndr) - ha affermato Gentile -. Avrei capito se l'avvocato Misiani, legale giallorosso, avesse sostenuto questa sua tesi rispetto alla Juventus, ma noi non danneggiammo in alcun modo la Roma. Fortunatamente il tribunale ha accettato la nostra eccezione: la verità è che, da quanto emerge, anche la Roma aveva confidenza con Mazzini, per quello noi siamo stati condannati'. Bisogna ricordare come in quel campionato la Lazio si salvò all'ultima giornata pareggiando a Palermo 3-3, mentre la Roma non retrocesse in B vincendo a Bergamo 1-0 contro l'Atalanta.