Commenta per primo

Faouzi Ghoulam, terzino del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni al canale ufficiale della società. “All’inizio sono partito per fare una sovrapposizione su Dries, che invece la scambia con Lorenzo. Sono arrivato in corsa e sulla respinta del portiere ho segnato con lui ancora a terra. Solitamente calcio solo forte per buttarla dentro, ma questa volta ho usato il piatto per essere più preciso. Mi sono ritrovato per fortuna davanti alla porta, ogni tanto ci vuole. E’ stato davvero bello. Preferisco fare gli assist. Non sapevo cosa fare dopo il gol come esultanza, è diverso che segnare in Nazionale perché lo aspettavo da tempo. E’ stato bello. Sono andato verso la panchina per abbracciare Simone che mi segue tanto durante gli allenamenti.
Era la mia centesima partita e lo sapevo, il mio vecchio allenatore mi desse che sarei diventato un professionista dopo le cento partite in Ligue 1. Ora posso dire di esserlo (ride, ndr). Spero in un gol su punizione, ma la cosa più importante è sempre aiutare la squadra. La partita era molto importante perché era la prima ed era in trasferta. L’anno scorso non siamo partiti forte ma quest’anno volevamo vincere perché abbiamo grandi traguardi. Sempre bello vincere a Verona. Col Nizza la partita più importante dell’anno, i tifosi vogliono tante partite in Champions. Ne abbiamo già vinte due e vogliamo continuare”.