2
Come al solito durante la pausa nazionali il principale tema che emerge è quello del centravanti. Le prestazioni di Immobile continuano a dare adito a qualche critica. Al tal proposito ecco come si è espresso sul bomber della Lazio un simbolo biancoceleste come Bruno Giordano: "Un conto è affrontare il difensore di una neopromossa. Quando vede Ciro si spaventa solo a sentirlo nominare", ha dichiarato a Il Messaggero. "Pensate come vive la partita un esordiente di fronte al capocannoniere della serie A. Tra l'altro in Italia si segna tantissimo. Non in nazionale, però. In campo internazionale non è così. Il livello sale. Dove non c'è l'esperienza e la classe, ecco il fisico. Meno spazi e quindi meno gol".

Che cosa frena Immobile in azzurro: "Il ruolo è lo stesso. Fa il centravanti anche con Mancini, ma si ritrova spesso spalle alla porta proprio per il gioco scelto da Roberto per la Nazionale. Ma il suo contributo comunque non manca. Si muove per facilitare l'inserimento dei compagni. E partecipa di sponda. La voglia, la partecipazione e l'impegno non mancano. Niente da dire. Fa il suo, collabora e si sacrifica come chiede Mancini. Però...".

E continua: "Magari va bene a chi guida la Nazionale. La disponibilità è sempre apprezzata da un allenatore. ma da immobile si aspettano valanghe di reti. E quando non segna, si chiedono come mai non riesca a ripetere le prestazioni che di solito fa con la maglia della Lazio".
Come se ne esce: "Innanzitutto con il titolo di campione d'Europa. Ciro è stato il titolare della Nazionale che ha alzato la coppa. Credo che chiunque avrebbe rinunciato ai gol pur di vincere quel trofeo atteso 53 anni. Insomma, lui non vede il problema, e in più ha sempre la fiducia di Mancini».

E conclude: "Che cosa permetterà a Immobile di difendere il posto? I gol. Quelli continuerà a segnarli. E avrà sempre la partita dopo per rifarsi. L'Italia giocherà 3 partite in una settimana. Quando ero azzurro io, se non avevamo una competizione come il mondiale e l'Europeo, tre gare le facevi quasi in una stagione. Ora se sbagli, ti puoi riscattare subito. E vedrete che sarà così".