Ragazzi promettenti e in rampa di lancio, i campioni delle nuove generazioni sono pronti a prendersi la Serie A e non solo: viaggio alla scoperta delle giovani promesse del campionato italiano, un appuntamento settimanale per conoscere meglio i futuri padroni del calcio.

Un po' come Clark Kent e Superman: Gianluigi Donnarumma sveste i panni del portiere normale per vestire quelli del supereroe, del muro invalicabile. Avvio di stagione ad altissimi livelli per il classe '99, un exploit rappresentato alla perfezione dalle ultime prestazioni contro Napoli e Roma: cancellato Milik, annullati gli attacci di Schick, Dzeko e degli altri giallorossi, che per superarlo hanno dovuto sfruttare un tapin con Zaniolo (altro protagonista di questa rubrica). Decisivo non in una partita, ma costantemente nei primi sei mesi della stagione: Gigio porta effettivamente punti preziosi alla causa rossonera, i suoi guantoni sono un fattore per Gattuso nella corsa a un posto in Champions League.







Dal campo al mercato, perché con le prestazioni lievita il valore del cartellino (70-80 milioni di euro, come al termine della sua prima stagione tra i grandi) e tornano a bussare le big europee. In estate Mino Raiola avrà contatti con diverse squadre che chiederanno informazioni su Donnarumma, ma il Milan ha già la risposta pronta per tutte le pretendenti: Gigio oggi è incedibile, una linea condivisa da Gattuso, Leonardo-Maldini e anche da Elliott. Perché questa è la filosofia della proprietà americana, ricostruire i rossoneri ripartendo dai giovani: e Donnarumma è uno dei pilastri su cui fondare il nuovo Milan.

SEGUI LE 'GILLETTE GIOVANI PROMESSE' SU GILLETTE_ITALIA