Ragazzi promettenti e in rampa di lancio, i campioni delle nuove generazioni sono pronti a prendersi la Serie A e non solo: viaggio alla scoperta delle giovani promesse del campionato italiano, un appuntamento settimanale per conoscere meglio i futuri padroni del calcio.



Napoli lo fortemente ha voluto, lo ha aspettato quando gli infortuni lo hanno fermato. E ora si gode il suo top player tra i pali: Alex Meret. Il classe '97, decisivo nell'ultimo successo in casa della Spal (sua ex squadra) si è imposto come uno dei pezzi più importanti nello scacchiere di Ancelotti e non solo, a suon di parate si è rivelato uno dei migliori portieri per rendimento dell'intera Serie A: stravinto il duello interno con Ospina (9 gol subiti in 14 presenze, 11 in meno di quelli incassati in 17 presenze dal collega colombiano) tra gli estremi difensori con almeno 10 presenze in campionato, è quello con la più alta percentuale di interventi riusciti (81%) ed è l'unico a non aver concesso neanche una rete da fuori area, 100% di parate!







Numeri mostruosi che confermano la bontà dell'investimento fatto in estate dal Napoli: 25 milioni di euro sborsati da De Laurentiis per strappare Meret all'Udinese e vincere la folta concorrenza. Dall'azzurro partenopeo all'Azzurro della Nazionale, perché dopo aver ripagato la fiducia del club campano Alex ha messo nel mirino i pali dell'Italia per il presente e per il futuro, lanciando la sfida al milanista Donnarumma: chi sarà il prossimo Buffon del calcio italiano?




SEGUI LE 'GILLETTE GIOVANI PROMESSE' SU GILLETTE_ITALIA