Commenta per primo

Per parlare delle tematiche del campionato, ma anche e soprattutto di Sebastian Giovinco , Radio Sportiva ha intervistato in esclusiva il suo procuratore Andrea D'Amico:

GIOVINCO - "Sebastian è un talento incredibile, un ottimo ragazzo e aveva solo bisogno di trovare continuità: il Parma lo ha voluto fortemente e avvicinato alla porta diventa un giocatore di livello assoluto. Tante volte era relegato a dei ruoli di fatica, ma con la classe che ha può diventare il Messi italiano. Non so se la Juve si è pentita, ma comunque è proprietaria di metà del cartellino del ragazzo e sarei contento se si fossero pentiti".

ABATE E GATTUSO  - "Per Abate l'infortunio è leggero e avrebbe potuto giocare con la Juve, ma per scopo precauzionale è stato deciso di non rischiare e anche Rino dovrebbe rientrare tra breve".

CAMPIONATO - "E' presto per definirlo rivoluzionario, ma non si erano mai viste le milanesi così in basso e poi ci sono due squadre bianconere in testa e questo è abbastanza curioso. E' un inizio strano e falcidiato da tanti infortuni: la Juventus ha fatto una campagna acquisti importante e darà soddisfazioni ai suoi tifosi, ma anche il Napoli ha un grande progetto e farà bene sia in Italia che in Europa".

MERCATO DI GENNAIO - "Ci sono ancora tre mesi e possono succedere tante cose però di sicuro non sempre chi più cambia meglio fa: Ranieri per esempio appena è arrivato ha riequilibrato la squadra, e anche Luis Enrique dopo aver provato le sue idee rivoluzionarie è tornato a puntare su Totti. Sarà un mercato in cui si cercherà di ovviare ai deficit, ma è di riparazione".