1
Non sono un segreto le delusioni incassate dal Bari nelle ultime stagioni, dai fallimenti in regular season alla finale playoff persa contro la Reggiana due stagioni fa. Sconfitte che avevano fatto vacillare il progetto dei De Laurentiis e che, soprattutto, avevano suscitato le ire dei tifosi, stanchi di veder sfumare sul più bello il ritorno tanto atteso in Serie B. Nel corso dell'estate, però, è arrivata una decisa presa di posizione del club: mercato da sogno per la categoria e stop alle scuse, quest'anno il Bari è letteralmente obbligato a vincere.

ROSA DA B - La rosa dei Galletti è di livello altissimo per la Serie C, con ogni probabilità la migliore non solo del girone, ma di tutto il campionato. E, forse, con un organico del genere si potrebbe già pensare di programmare una stagione di Serie B, con qualche innesto doveroso. Il mercato, ad ogni buon modo, ha portato in dote giocatori di assoluto valore e grandissima esperienza: dalle meteore di Milan e Inter Davide Di Gennaro e Ruben Botta, reduci da ottime stagioni con Cesena e Sambenedettese, all'arrivo di Paponi, ex baby prodigio del Parma. Senza dimenticare, poi, il ritorno dal prestito di Simeri, mattatore di giornata con la rete del 2-1 al 94' contro il Catania al Massimino, e la conferma di Mirco Antenucci, ex capitano della Spal, che non più di qualche anno fa segnava tanto anche in Serie A. Forti, troppo forti per non vincere. E per questo, vinceranno.
SI PREPARA LA FUGA - Guardando il Bari questa stagione, nonostante alcune difficoltà nel chiudere le partite, emerge la sensazione che la squadra sia inevitabilmente destinata a vincere il campionato. E per una superiorità tecnica abbastanza netta nei confronti di tutte le avversarie, e perché c'è davvero la sensazione che questa sarà la stagione della definitiva affermazione di questo progetto. Molto più rispetto agli anni scorsi. E ora che i Galletti sono attesi da tre partite al San Nicola nelle prossime quattro si potrà già puntare alla prima fuga in campionato, per ritrovare il calcio che conta, per riportare Bari dove merita. E per rendere giustizia ai tanti investimenti dei De Laurentiis, che mai come quest'anno pretendono la Serie B...