1

Vota il tuo campione e vinci la possibilità di un viaggio a Montecarlo per la cerimonia finale del Golden Foot 2013! Clicca su http://bit.ly/goldenfootvotecm, registrati e partecipa.

Per molti, soprattutto in Portogallo, è l'erede naturale del grande Eusebio, per tutti uno dei più grandi calciatori degli ultimi 20 anni. Terzo Pallone d'oro lusitano nella storia dopo l'ex Benfica e Luis Figo, Cristiano Ronaldo è uno degli attaccanti in attività più prolifici di sempre. Protagonista prima nel Manchester United con un fantastico double Premier League-Champions League nel 2008 e nel Real Madrid poi, vive da anni un appassionante duello a distanza fatto di reti e colpi di classe col fenomeno del Barcellona Leo Messi. A ulteriore testimonianza del suo valore, dal 2004 appare ininterrottamente nelle classifiche del Pallone d'Oro, raggiungendo anche 5 podi (di cui tre consecutivi) oltre al successo nel 2008, anno in cui si aggiudica pure la Scarpa d'oro come miglior marcatore a livello europeo e il Fifa World Player. Prima dello sbarco a Madrid di Gareth Bale per circa 100 milioni di euro, con i suoi 94 è stato fino a poche settimane fa il giocatore più costoso di sempre col suo trasferimento dai Red Devils alla Casa Blanca nell'estate del 2009. Nella Liga, non è riuscito a togliersi a livello di squadra la soddisfazione di rivincere la Champions, dovendosi accontentare di un campionato, una Coppa del Re e una Supercoppa negli anni dell'epopea del Barcellona di Guardiola.

Cresciuto calcisticamente nelle giovanili dello Sporting Lisbona, debutta in prima squadra in un preliminare della Champions League 2002/2003 contro l'Inter e disputa 25 partite realizzando 3 reti. Tanto basta per convincere un certo Sir Alex Ferguson a strapparlo alla concorrenza internazionale (tra cui la Juventus) per il corrispettivo di circa 12 milioni di sterline, il prezzo più alto mai pagato da un club inglese per un diciottenne. Il tecnico scozzese ci aveva visto lungo perchè lo trasforma da ala vecchio stampo tutto finte e dribbling in un giocatore che alza le sue medie realizzative tanto da siglare 118 reti nelle sue 291 gare con la maglia del Manchester United in sei stagioni. Si porta a casa tre campionati inglesi, una FA Cup, 2 Coppe di Lega, 2 Community Shield, una Champions League (gol in finale col Chelsea) e un Mondiale per club e, oltre a una serie di record personali (tra cui le 31 reti in un solo campionato come un certo Alan Shearer), il riconoscimento più bello lo riceve da uno dei più grandi numeri 7, esattamente come lui, della storia dello United e del calcio, George Best: “Ci sono stati tanti calciatori segnalati come "il nuovo George Best", ma questa è la prima volta che è un complimento per me”. Trasferitosi al Real Madrid, continua a segnare a raffica ma deve attendere l'avvento del connazionale Mourinho nel 2010/2011 per vincere il suo primo titolo in Spagna (Coppa del Re con gol decisivo contro il Barcellona). Nelle due annate successive, vince una Liga e una Supercoppa, mentre si ferma sempre a un passo da una nuova finale di Champions raggiungendo due semifinali consecutive.

Con la maglia del Portogallo non riesce del tutto a diventarne leader e il suo miglior risultato è un secondo posto nell'Europeo casalingo del 2004, che sa comunque di beffa vista la sconfitta in finale contro la piccola Grecia.

Palmares:

Club: 

1 Supercoppa di Portogallo (2002)

3 Premier League (2007, 2008, 2009)

1 FA Cup (2004)

2 Coppe di Lega (2006, 2009)

2 Community Shield (2007, 2008)

1 Liga (2012)

1 Coppa del Re (2011)

1 Supercoppa di Spagna (2012)

1 Champions League (2008)

1 Mondiale per club (2008)

CALCIOMERCATO.COM E' MEDIA PARTNER E MEMBRO DELLA GIURIA DEL GOLDEN FOOT 2013, VOTA QUI IL TUO CANDIDATO, PUOI VINCERE LA SERATA DI GALA A MONTE-CARLO!