72
Il Papu Gomez non dimentica. Ai microfoni di Sky Sport, l'argentino non nasconde la sua amarezza per l'addio all'Atalanta, a causa dei rapporti deteriorati con l'allenatore Gian Piero Gasperini: "La prima parola che mi viene in mente quando penso a Bergamo è tristezza. Ancora oggi faccio fatica a guardare una partita dell'Atalanta, mi fa male. Sono felice per loro, che stanno facendo bene ma non riesco a stare bene ancora. Sono triste. Spero che con l'andare del tempo le cose migliorino. Avevo grandi offerte dalla MLS e dall'Arabia, ma la mia priorità era il Siviglia. Ma non mi interessava. c'era gente che mi voleva vedere in quei Paesi, sparire. Ora sono più che orgoglioso al Siviglia".