98
Nel successo ottenuto dall'Atalanta a Marassi contro la Sampdoria c'è la firma, ancora una volta, di Robin Gosens. Il nazionale tedesco, vero e proprio fattore per la Dea, ha segnato il suo ottavo gol in campionato, solo uno in meno rispetto al totale di un anno fa. Tra questo e lo scorso campionato, Gosens ha segnato 17 gol, almeno quattro più di ogni altro difensore dei cinque maggiori campionati europei nel periodo. Robin è l'ennesima intuizione del direttore sportivo Giovanni Sartori: arrivato in nerazzurro nell'estate del 2017 dagli olandesi dell'Heracles per 2 milioni euro, ora ne vale almeno 30.

Ascolta "Gosens da urlo, l'Atalanta fissa il prezzo: il piano della Juventus e cosa non è andato con l'Inter" su Spreaker.
PALLINO DI CONTE - L'Inter aveva  pensato di prendere Robin Gosens la scorsa estate. Un'idea precisa di Antonio Conte che stravede per questo esterno mancino che trova la rete con una facilità disarmante. Ma la formula proposta, prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni, non aveva trovato l'apertura da parte dell'Atalanta.

IL PIANO DELLA JUVENTUS - Anche la Juventus si era mossa con decisione per Robin Gosens nello scorso mercato di gennaio. Fabio Paratici aveva chiesto la disponibilità all'Atalanta di aprire una trattativa senza però grande successo. Per Gian Piero Gasperini Robin è un giocatore fondamentale e da non cedere a stagione in corso. Il primo tentativo è andato a vuoto ma la Juventus ci riproverà ancora, vuole guadagnare terreno sulle concorrenti. Perché sul ragazzo iniziano a muoversi le big di Premier League con il Manchester City di Guardiola in prima fila.