481
Al termine del pari contro il Milan, Luca Gotti ha parlato a Dazn, partendo dal rigore fischiato ai rossoneri nei minuti finali: "L'epilogo è roba da non dormirci la notte, il gol è arrivato a recupero finito, mi manda in bestia. All'Udinese non è un problema, ad altre squadre verrebbe fuori un finimondo".

SULLA PARTITA - "Questo Milan ti costringe a fare una certa fase difensiva, l'abbiamo fatto bene. All'inizio siamo stati precipitosi. L'avevamo preparata affinché non fosse solo difensiva, ma succedesse ciò che è successo. Poi siamo rimasti in 10 per un evento sfortunato. E poi il finale...lasciamo stare".

ANCORA SUL RIGORE - "Il rigore arriva a 95'02", gli arbitri fischiano anche 5 secondi prima. Ma ci può stare che io sia incazzato, no?". 

L'USCITA DI PEREYRA - "Mi è dispiaciuto perdere le sua qualità, ci avrebbe fatto benissimo. Ad ogni azione del Milan c'erano i presupposti per consolidare il possesso e trovare spazi. Esce Pereyra, poi Samir: una serie di eventi hanno modificato il finale di partita in un modo che non mi era prevedibile".

LE OTTIME PARTITE CON LE BIG - "Andiamo a casa col nostro punto, ce lo teniamo strettissimo. So che non siamo venuti a Milano in gita per fare solo bella figura. Spesso riesci a fare bella figura, queste squadre ti fanno giocare ed è più facile fare bella figura, ma raramente porti a casa punti".