66
"C’è un’oggettiva impossibilità di disputare la gara”. Non usa giri di parole Gabriele Gravina sul caso Lazio-Torino, nel suo intervento a margine dell’evento di solidarietà con l’ospedale Spallanzani, a cui la Federcalcio ha consegnato 600 palloni dopo aver elargito 100mila euro per la lotta al Covid.


“Non c’entra la sentenza del Collegio di garanzia su Juve-Napoli -  ha proseguito Gravina - . Sono situazioni differenti, questa della Asl non è una decisione dell’ultim’ora, è ormai di qualche giorno e anzi se non fosse rispettata, si rischierebbero anche delle sanzioni penali”.

La partita è ancora in programma oggi alle 18.30. La Lega è orientata a non rinviarla, il Torino non è partito per Roma e potrebbe così perdere 3-0 a tavolino. Carlo Picco, direttore dell’Asl di Torino, ieri ha spiegato: “Il Dipartimento di prevenzione continua il monitoraggio e conferma, alla luce dei numerosi casi di variante inglese, la quarantena, che scade domani a mezzanotte. Riunire la squadra è impossibile".

Intanto la Lazio ha comunque diffuso la lista dei convocati: assenti Radu e Luiz Felipe, rientra Escalante.

Portieri: Alia, Reina, Strakosha;
Difensori: Acerbi, Hoedt, Musacchio, Patric;
Centrocampisti: Akpa Akpro, Cataldi, Escalante, Fares, Lazzari, Leiva, Luis Alberto, Lulic, Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Pereira;
Attaccanti: Caicedo, Correa, Immobile, Muriqi.