Il Grosseto batte 2-0 la Triestina e ipoteca la permanenza in categoria. Gli uomini di Salvioni invece non entrano mai in partita e si arrendono senza riuscire a inquadrare neanche una volta la porta dei toscani. Vantaggio maremmano dopo appena 6 minuti: Caridi serve dalla sinistra, Sforzini di testa supera facilmente un impacciato Colombo. Il vantaggio incoraggia il Grosseto a premere sull'acceleratore, Sforzini sfiora di testa il raddoppio in altre due occasioni trovando l'opposizione di Colombo. Al 34' accelerazione di Caridi, che supera un avversario e poi al limite dell'area scarica a rete un destro rasoterra che batte per la seconda il portiere alabardato. Ripresa senza affanni per il Grosseto, che bada a rallentare il gioco conservando il doppio vantaggio. Triestina non pervenuta: oltre al gioco è mancata la grinta della squadra che si deve salvare.

GROSSETO

L'allenatore del Grosseto, Michele Serena: 'Due gol segnati e tante occasioni per fare il tris, ma al di là di tutto ci tenevamo a raccogliere i tre punti. Sapevamo che dovevamo colpire la Triestina fra le linee, avevamo studiato appositamente la soluzione del doppio trequartista e ci siamo riusciti subito sin dall'inizio dalla partita. La salvezza non è ancora acquisita ma questa vittoria è un tassello importante'.

Il capitano del Grosseto, Luigi Consonni: 'Vittoria fondamentale per il nostro campionato.

Siamo scesi in campo determinati, con la voglia di fare risultato. La Triestina a Grosseto si giocava una delle ultime chance e sarebbe stato pericoloso concederle spazi. Escluse poche conclusioni da fuori area non hanno mai tirato in porta, c'è stato solo il Grosseto in campo'.

TRIESTINA

L'allenatore Triestina, Walter Salvioni: 'Complimenti al Grosseto è stato bravo, ha meritato di vincere giocando una grande partita, con determinazione e grinta. Noi siamo una squadra che non può fare a meno del carattere per tirarsi fuori dalla zona retrocessione, oggi non ci siamo stati in campo. C'ha tagliato le gambe il gol subito dopo appena cinque minuti, forse non ci aspettavamo di andare sotto nel risultato così improvvisamente'.

Il centrocampista della Triestina, Francesco Dettori: 'Siamo molti delusi, ci aspettavamo un altro tipo di partita con un approccio mentale differente. Andava giocata da parte nostra come una finale, il Grosseto ha invece preso subito il sopravvento. Un bella batosta: peccato, perchè alla luce dei risultati di giornata anche un pareggio per noi sarebbe stato importante'.