252
Le voci di un imminente arrivo di Pep Guardiola alla Juve? “Corbellerie. Così le ha definite Alberto Galassi, avvocato modenese all’interno del consiglio di amministrazione del Manchester City che a Sky Sport è uscito allo scoperto dopo i rumors degli ultimi giorni. “Sono rimasto molto sorpreso nel leggere un'agenzia che diceva una corbelleria enorme, che il nostro allenatore Guardiola sarà presentato a Torino il 4 giugno. Le dico perché mi fa piacere una volta per tutte, perché evidentemente quello che ha dichiarato Guardiola, - "Quante volte devo dire che non andrò alla Juventus" -, è un'affermazione che è caduta nel vuoto". Parole decise quelle di Galassi, che non ha mai attaccato esplicitamente la Juve, ma indirettamente l’ha colpita: il titolo in Borsa dei bianconeri ha perso infatti terreno a Piazza Affari dopo le smentite del club inglese.


SU E GIÙ IN BORSA - Il titolo, che era arrivato a guadagnare fino a quasi il 5% in mattinata, è passato in territorio negativo e cede lo 0,24% a 1,43 euro. Sugli 'strappi' in Borsa della Juve ha acceso un faro anche la Consob, che sta analizzando sia l'operatività sul titolo, cioè chi compra e chi vende, sia i flussi di informazioni che lo stanno muovendo. Il titolo della Juve si sta mettendo in luce da alcune sedute in scia alle indiscrezioni che si consumano sulla scelta del prossimo allenatore. Le azioni hanno guadagnato complessivamente oltre l'8% da venerdì scorso, quando la società ha ufficializzato il divorzio da Massimiliano Allegri. E adesso cosa accadrà in Borsa? Le voci su Guardiola alla Juve sono destinate a spegnersi, come ribadito in modo deciso da Galassi.

NIENTE GUARDIOLA - “In primis l'allenatore vuole rimanere al Manchester City e con noi ha altri due anni di contratto, e secondo la cosa che a noi ha lasciato più perplessi è che un qualsiasi club, e la Juventus è un club professionale gestito magnificamente da Pavel Nedved, che tra l'altro è un amico, non avrebbe mai permesso di far uscire una notizia del genere - ha spiegato Galassi nella smentita per conto del Manchester City -. La prima cosa che un club serio fa è contattare l'altro club”. È la correttezza necessaria "perché Guardiola ha un contratto con noi per due anni, non è pensabile che il Manchester City sia all'oscuro e che ci sia una presentazione la prossima settimana o tra pochi giorni. Quindi la cosa è totalmente priva di fondamento, ed è anche abbastanza triste che certi organi di stampa l'abbiano raccolta". Aspettando novità sul successore di Allegri, è arrivata dunque la secca smentita dell'avvocato Galassi, che ha allontanato definitivamente Guardiola dalla Juve e ha fatto esplodere il titolo bianconero in Borsa.