183
Come ogni giorno dal 24 febbraio, calciomercato.com vi aggiorna sui principali avvenimenti riguardanti la guerra in corso in Ucraina

16.20 - Telefonata a pranzo fra Putin e Macron. Il presidente russo a quello francese: "L’Occidente smetta di dare armi a Kiev". 
 
13.40 - A Mariupol è partito l’assalto finale all’Azovstal da parte dei russi. 

12.20  - Michel: "Imminenti sanzioni Ue sul petrolio russo". "Sono fiducioso che il Consiglio imporrà in via imminente ulteriori sanzioni» alla Russia, in particolare sul petrolio": lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

11.15 - Putin firma decreto: contro-sanzioni a Paesi ostili. Il presidente russo Putin ha incaricato il governo di determinare, entro 10 giorni, un elenco di entità soggette a sanzioni di ritorsione russe. 

10.45 - Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, all’Ue: "Priorità è cessate il fuoco. Continueremo ad appoggiare Ue in sanzioni. Tetto al gas serve per tagliare i fondi a Putin". Sulla guerra: "In una guerra di aggressione non può esistere alcuna equivalenza tra chi invade e chi resiste. Vogliamo che l'Ucraina resti un Paese libero, democratico, sovrano. La guerra in Ucraina è tra le crisi più gravi per l'Ue".

9.30 - Intervista del Corriere della Sera a Papa Francesco: "Putin non si ferma, sono pronto a incontrarlo a Mosca".