173
Come ogni giorno dal 24 febbraio, calciomercato.com vi aggiorna sui principali avvenimenti riguardanti la guerra in corso in Ucraina. 

15,30 - La first lady statunitense Jill Biden incontra a sorpresa la moglie di Zelensky in Ucraina, in una scuola di Uzhhorod, una città di 100 mila abitanti a pochi chilometri dal confine con la Slovacchia.

14.25 - Sanzioni Ue, slitta ancora accordo su embargo al petrolio.

12.45 - I combattenti di Azovstal: "Combatteremo fino alla fine". I combattenti ucraini barricati nell’acciaieria Azovstal a Mariupol hanno tenuto una conferenza stampa online: "Le forze russe - hanno detto - stanno continuando a bombardare l’area e stanno cercando di assaltare l’impianto". 
11.57 - Putin: "La vittoria sarà nostra, sconfiggeremo la feccia nazista. I nostri militari, proprio come i loro antenati, stanno combattendo insieme per liberare il loro suolo dalla feccia nazista". Lo ha scritto il presidente russo, Vladimir Putin, in "telegrammi di congratulazioni" inviati ai leader delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk nel 77esimo anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica: lo scrive il Cremlino sul suo sito, sottolineando che il leader russo ha inoltre "espresso la certezza che la vittoria sarà nostra, proprio come nel 1945".

Ore 11.12 - Il presidente ucraino Zelensky nel Giorno della Memoria: "La Russia come i nazisti. La Russia sta imitando il regime nazista in modo fanatico, riproducendone i dettagli in modo maniacale", lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato su Telegram in occasione della Giornata della Memoria e della Riconciliazione.

Ore 10.15 - Isolamento tecnologico della Russia: da Mosca si ritirano anche i big cinesi Lenovo e Xiaomi.