Marek Hamsik dal Napoli al Dalian Yifang, la parola fine alla storia non è ancora stata messa. E la conclusione dell'affare rischia di non arrivare neanche all'inizio della settimana: mentre lo slovacco aspetta in patria il via libera per il trasferimento in Cina, dove guadagnerà 9 milioni di euro l'anno per tre stagioni, i due club sono alle prese con un ultimo nodo ancora da risolvere.

MANCANO GARANZIE - Non è più una questione di accordi sul cartellino, c'è accordo a 20 milioni di euro, il nodo riguarda il contratto firmato reinviato dal Dalian al Napoli e le clausole relative al pagamento di 15 milioni (i primi 5 arriveranno subito cash). L'operazione avviata dalla banca cinese incaricata ha delle problematiche di natura tecnica: non si tratta di una fideiussione classica, ma di un'operazione che deve essere supportata da un istituto di credito europeo e quello prescelto dal Napoli non riconosce l'operazione finanziaria avviata dal Dalian Yifang. Mancano quindi le garanzie necessarie in Italia per chiudere l'affare: Hamsik aspetta, da lunedì con la riapertura degli istituti bancari si avranno nuove indicazioni sullo svoglimento di questa intricata vicenda.