188
Il Milan e Jens Petter Hauge sono un po' più lontani. Dietro la scelta di Stefano Pioli di non convocare l'attaccante norvegese per l'amichevole in terra francese contro il Nizza c'è infatti una strategia per provare a piazzare l'ex Bodo Glimt in Bundesliga. Nelle ultime ore la dirigenza rossonera ha riallacciato i contatti con l'Eintracht Francoforte, la formazione che ha manifestato l'interesse maggiore e più concreto per il ragazzo.

PIU' VICINI - Una prima offerta di 7-8 milioni di euro era stata respinta dal club di via Aldo Rossi, che valuta Hauge non meno di 12-13 milioni di euro e gli ultimi contatti hanno contribuito ad avvicinare le posizioni. Una trattativa che procede ma che non può definirsi ancora chiuso, perché altre società, tra cui il Wolfsburg, hanno espresso a loro volta il proprio gradimento per il talento milanista e osservano i possibili sviluppi della vicenda. Quel che è certo è che da oggi il Milan e Hauge sono un po' più lontani.