Commenta per primo
Il fotogramma ha i colori freschi della primavera. È il primo maggio 2017 e al 50' della ripresa Romulo decide il derby con il Vicenza con un destro al volo in diagonale. Lo stadio impazzisce e il brasiliano corre a perdifiato verso la Curva Sud, per andare ad esultare insieme ai tifosi in delirio. L'ultima grande gioia gialloblù al Bentegodi.

Più di cinque mesi dopo il Verona torna a vincere in casa in campionato e il protagonista è sempre lo stesso: Romulo Souza Orestes Caldeira. Stavolta il fotogramma ha i colori più tenui di una bella serata d'autunno. L'avversario non è il Vicenza ma bensì il Benevento. Non è un derby ma è come se lo fosse, vista l'importanza del match ai fini della classifica. Il minuto questa volta è il 74' ma il gol è ancora un diagonale al volo di destro. Solo che dal lato opposto dell'area. Il risultato però è esattamente lo stesso: la palla gonfia la rete. Lo stadio impazzisce e il brasiliano torna a correre a perdifiato verso la Sud come a dirle, e a dire a tutto il Bentegodi "eccomi, eccoci... ripartiamo da qui, da dove eravamo rimasti"

A vederle così, una dopo l'altra, pare che non ci sia proprio soluzione di continuità tra queste due reti, così simili, così importanti. Invece, tra l'una e l'altra sono passati più di cinque mesi dove al Verona è successo un po' di tutto. Il passaggio traumatico dalla B alla A con le brutte prestazioni casalinghe con Fiorentina e Lazio, l'addio da dirigente di Luca Toni, l'andirivieni estivo di Cassano e il caso (ora fortunatamente rientrato) di Pazzini. Un periodo intenso e difficile per tutta la squadra. Proprio per questo il gol di Romulo che è valso la prima vittoria stagionale ha un sapore diverso, più buono.

Una rete importante per tutto il Verona, ma per il brasiliano in particolare. Proprio lui, che in questi primi due mesi di Serie A era stato uno dei più deludenti tra i gialloblù, spesso in difficoltà con prestazioni nettamente al di sotto della sua capacità e della sua esperienza. E allora chissà che questo gol non possa essere davvero la svolta della stagione di Romulo e, per che no, di tutta la formazione gialloblù.

Ora la classifica dice che il Verona è a sei punti, tredicesimo posto in compagnia di Cagliari, Crotone e Udinese. Sarà fondamentale non perdere contatto da questo gruppetto. Domenica c'è il derby, un match tosto contro un avversario più attrezzato ed esperto, ma, almeno dal punto di vista emotivo, il Verona non potrebbe arrivarci meglio. I gialloblù con le ultime partite sembrano aver trovato la fiducia che era mancata nella prima parte di stagione. Ci sarà da lottare, ci sarà da soffrire. Come sempre del resto. Questo Verona però, negli ultimi due match, ha ritrovato almeno qualche certezza in più. Una di queste è sicuramente Romulo, uno che di derby, come abbiamo già visto, se ne intende eccome!