Commenta per primo

Vincenzo D’Ippolito, agente di Abel Hernandez, parla a ‘Unico Grande Amore’, trasmissione di TeleRadioStereo delle voci che vogliono il suo assistito come prossimo acquisto del club giallorosso: “Sabatini conosce bene Abel Hernandez ed è evidente che in questo momento il giocatore possa essere accostato alla Roma più per associazione di idee che per trattative vere e proprie".

"Nella Roma le cose stanno cambiando in queste settimane, il Palermo non tende a vendere i suoi giocatori con facilità, quindi eventuali novità potranno registrarsi fra un mese. Prima di arrivare al Palermo, a Hernandez si interessarono Genoa e Roma. Lui all’epoca fece un intervento di routine per un’aritmia, superato senza problemi, e il Palermo fu bravo a prenderlo. Un anno fa Zamparini rifiutò un’offerta di 18 milioni di euro formulata da un club inglese. E’ il Palermo a fare il prezzo, ma credo che difficilmente verrebbero prese in esame proposte inferiori ai 20 milioni di euro, ammesso che Zamparinidecida di venderlo la prossima estate. Abel Hernandez ha avuto problemini fisici a inizio stagione, che poi si sono trasformati in uno strappo occorsogli durante la partita con la Lazio che ne ha condizionato la stagione. Ora i guai fisici li ha messi alle spalle, sta confermando di avere grandi doti tecniche, atletiche e di avere uno spiccato senso del gol".

Ma non c'è solo lui: "Tra i miei assistiti sta facendo molto bene Facundo Piriz, centrocampista centrale uruguaiano che due giorni fa ha giocato l’ennesima grande partita nel Nacional Montevideo. Ha fisico, personalità, senso tattico. Un mix perfetto per un centrale da piazzare davanti alla difesa. I sudamericani, in particolare gli uruguaiani, sanno adattarsi alla perfezione al calcio europeo. Il mercato sudamericano come quello europeo, è ben noto a Walter Sabatini, che ritengo uno specialista anche nella ricerca di giovani di talento da lanciare nel grande calcio".