Commenta per primo
Sulle pagine del suo sito personale, Alessandro Del Piero ricorda la tragedia dell'Heysel, 25 anni dopo. "Avevo undici anni, me lo ricordo bene. Vivevo tutto il bello del calcio e della passione per una squadra in quell'attesa, salvo poi vivere tutto il brutto, quanto più di drammatico si possa immaginare - scrive il capitano della Juventus -. Ricordo una partita che non comincia mai, con la voce per me lontana di Bruno Pizzul che rivela quello che sta accadendo. Solo più tardi mi spiegheranno e inizierò a capire dove può arrivare la follia, la bestialità, l'irresponsabilità degli uomini. All'Heysel sono morte 39 persone di cui 32 italiani: oggi ricorderemo le vittime di quella tragedia. Lo farò non solo da giocatore della Juventus ma anche da tifoso: non la dobbiamo mai dimenticare".