145
"Si sente come se avesse un enorme cartello con scritto vendesi addosso". Questo è lo stato d'animo che si respira attorno a Gonzalo Higuain adesso, perché il Pipita ha capito di essere tutt'altro che irrinunciabile (per usare un eufemismo...) per la Juventus dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo. Si sente scaricato, non ha gradito le modalità per come è stato messo alla porta, ma adesso la Juve ha bisogno di vendere. E il Pipa sta preparando le valigie, pronto a chiedere inizialmente anche una buonuscita al club bianconero per andar via, le pretese di Gonzalo sono chiare.

VIA ALL'OFFERTA - Higuain è stanco, ha voglia di sentirsi importante. E dalla Juventus è arrivato il via libera a ricevere offerte dalla settimana entrante: il Chelsea di Maurizio Sarri sta preparando la sua prima proposta, già allertato da Marotta e Paratici sul costo totale dell'operazione. La Juve infatti pretende almeno 60 milioni di euro per Higuain, trattabili ma non troppo perché sotto i 54/55 milioni si realizzerebbe una minusvalenza che a Torino non hanno ovviamente intenzione di considerare. Il prezzo è fissato quindi, Sarri da domani imposterà le sue proposte, da Alisson a Higuain è pronto il grande assalto. Con la Juve che attorno ai 60 milioni accetterà e venderà Gonzalo, il Chelsea ha memorizzato e potrebbe non essere l'unico club. D'altronde, il Pipa col cartello vendesi addosso fa gola a tanti.