358
Continua a tenere banco il cartellino rosso che l'arbitro Mazzoleni ha sventolato in faccia a Higuan in Milan-Juventus. Gonzalo si è scusato ampiamente, attraverso le tv e i propri canali social, sia nei confronti della società, dei tifosi ma anche dello stesso arbitro. Tuttavia il Pipita ha avuto la sensazione di essere stato meno tutelato rispetto ad altre situazioni. 

LA RICOSTRUZIONE - Persone vicine al fuoriclasse argentino raccontano la sua frustrazione per il penalty sbagliato, si evince dalla ricostruzione fatta dalla Gazzetta dello sport. Ma allo stesso tempo non ha digerito il pensiero dell’arbitro Mazzoleni che non voleva neppure andare a controllare sul video l’esistenza di un fallo da rigore. Higuain, secondo il suo entourage, ha riscontrato qualche falla nel sistema come gli veniva ricordato dalle battute dei tanti amici napoletani. Il pensiero di essere stato trattato in modo diverso lo ha condizionato per tutto il resto della partita. Gonzalo adesso è sereno, sa di aver commesso un errore ma si è scusato e oggi attende il responso del Giudice Sportivo.