30
Il progetto del Nuovo Stadio Milano non sta vivendo una fase di intesa svolta e i dubbi del Comune di Milano manifestati a Inter e Milan continuano a tenere in una fase di stallo le idee dei due club che, ormai bi-settimanalmente, incontrano esponenti del comune per provare a dare l'accelerata definitiva. Negli ultimi giorni c'è però stata una svolta su una delle aree interessate dai progetti, quella dell'Ippodromo del Trotto che potrebbe rappresentare una svolta nella zona di San Siro.

HINES - L'immobiliare statuintense Hines ha infatti confermato attraverso un comunicato di aver ​completato l'investimento nell'area ex Trotto ed ex Centro di allenamento di San Siro a Milano (dismessa dal 2013), che verrebbe trasformata in un importante progetto a destinazione mista con prevalenza residenziale. L'iniziativa (che prevedrebbe anche un parco da 30000 metri quadri) ha come obiettivo di lungo termine investimenti per circa 350 milioni nei prossimi quattro anni e secondo il Corriere dello Sport Inter e Milan tramite Elliott e Suning hanno fatto sapere di essere interessate per la realizzazione degli spazi commerciali legati al nuovo Stadio.
INCONTRO COL COMUNE -
In quest'ottica nel corso della prossima settimana, verosimilmente martedì, andrà in scena un nuovo colloquio in video-conferenza fra i due club e il Comune di Milano. All'ordine del giorno per l'ad dell'Inter Antonello e il presidente del Milan Scaroni, ci sarà proprio il tema delle cubature commerciali attorno allo stadio. Secondo Tuttosport, con la cancellazione del maxi-progetto del centro commerciale più grande d'Europa a Segrate (in seguito all'emergenza coronavirus), quello del Nuovo San Siro rappresenta oggi il più importante progetto di investimenti nella città metropolitana di Milano.