57
Non c'è pace per Andrea Ranocchia che, approdato in Premier League nel corso del mercato invernale per provare a dare una mano nella corsa salvezza dell'Hull City è stato costretto ad alzare bandiera bianca a sole due gare dal termine nonostante un inizio di 2017 estremamente positivo.

TORNA A MILANO - Il centrale umbro di proprietà dell'Inter ha dato il meglio di sè con la maglia dei Tigers tornando ai livelli che lo avevano lanciato ai vertici del nostro calcio fino a portarlo in nerazzurro. Oggi, con la retrocessione dell'Hull City, Ranocchia è destinato a rientrare a Milano poichè nonostante l'alto rendimento, il club del nord dell'Inghilterra, non presenterà all'Inter un'offerta per il suo riscatto che, al contrario, avrebbe garantito in caso di salvezza.
FUTURO IN PREMIER - Quale sarà quindi il futuro di Ranocchia? All'Inter difficilmente troverà spazio, a conti fatti solo Antonio Conte (che lo stima da tempo) avrebbe bloccato una sua cessione. L'allenatore del Chelsea è però sempre più lontano dai colori nerazzurri e allora per il centrale il futuro potrebbe parlare ancora una volta inglese. Il Southampton (che perderà van Dijk) è rimasto stregato da colui che è stato premiato come uno dei migliori acquisti invernali della Premier League, ma anche Walter Mazzarri, che resterà in carica al Watford e lo ha già allenato propio in nerazzurro, sta pensando al suo acquisto. Comunque vada, il futuro di Ranocchia non sarà nuovamente all'Inter. Difficile, infatti, che riesca addirittura a disfare le valigie estive. L'Inter lo valuta 12 milioni di euro, cifre estremamente accessibili per i ricchi club inglesi.