9
"Un angolo per chi ha la visione del calcio di Nick Hornby, per chi vive la partita come un film, per chi reputa Babangida il miglior calciatore della storia. Un piccolo mondo per chi non ha scritto calcio con il pallone tra i piedi, ma con una penna tra le dita, una telecamera sulla spalla o un joystick in mano, per quelli cresciuti a pane, nutella e Holly e Benji . Il calcio visto con gli occhi, e gli occhiali, del Nerd".

Un pallone, dei bambini che giocano vicino all'Himalaya, nel nord dell'Afghanistan, il sole che tramonta, il freddo che non si sente quando ci si diverte. Sean Penn e Ben Stiller si divertono, scoordinati, a giocare e fare gol con quel gruppo di sognanti calciatori, che vuole solo svagarsi un po' e stare insieme, che regalano una delle scene più belle de "I sogni segreti di Walter Mitty". Un pallone che rotola e unisce, a qualsiasi latitudine. Lo stesso che dalla MLS può riportare in Serie A Zlatan Ibrahimovic

QUALE FUTURO? Milan o Bologna nel futuro del gigante svedese? Ancora qualche giorno per scoprirlo, con l'Italia pronto a riaccoglierlo dopo anni di viaggi tra Parigi, Manchester e Los Angeles. Alla ricerca della giocata perfetta, della squadra perfetta (per lui) e dell'ennesimo titolo. Un po' come Sean Penn che, nella pellicola diretta da Ben Stiller stesso, nel 2013, va alla ricerca della foto perfetta. 

SOGNI SEGRETI - Quando finalmente Ben Stiller/Walter Mitty incontro Sean Penn/​Sean O'Connell, il fotografo sta per immortalare in uno scatto un rarissimo leopardo di montagna. E quando questo si presenta, si ferma, si blocca. Il motivo? "​Certe volte non scatto, se mi piace il momento, piace a me, a me soltanto, non amo avere la distrazione dell'obbiettivo, voglio solo restarci, dentro". Proprio come Ibrahimovic, che prima o poi prenderà una decisione, ma per ora si gode il momento, vuole restarci dentro, divertendosi, anche per gioia personale, a dare indizi sul suo futuro. Non si distrae, ma distrae. Ambito da Milan e Bologna, con il Napoli sempre sullo sfondo, tutti in trepidante attesa. The Decision, alla LeBron James, quando portò i suoi talenti a Miami.  Per un 38enne che continua a divertirsi come un bambino nel giocare col suo futuro. Perché lui, nel futuro, vuole restarci dentro. 

@AngeTaglieri88