Beppe Iachini si gode il colpaccio di San Siro. All'indomani della vittoria contro il Milan, l'allenatore dell'Udinese ha dichiarato a Radio RAI: "Perica è uno dei tanti nostri giovani nella rosa dell'Udinese, un ragazzo che non si risparmia mai, ha delle doti sia sul piano morale che tecnico. Ha importanti margini di crescita e ha del potenziale: vuole sempre crescere e questi sono valori importanti per poter pensare a una carriera giusta. Siamo convinti che lui, come tanti altri ragazzi giovani, potranno crescere e dare soddisfazioni ai nostri tifosi". 

"Stiamo lavorando a un percorso nuovo. Negli ultimi anni siamo partiti con la difesa a 3, nel corso del ritiro sono arrivati alcuni giovani con determinate caratteristiche e così ho modificato lo schieramento iniziale pensato e abbiamo iniziato con la difesa a 4, un trequartista e due punte. Ci stiamo muovendo in questo senso. Non tralasciamo quanto fatto in precedenza, ma questo è il nuovo percorso e necessita di lavoro. Sotto questi aspetti abbiamo margini di miglioramento, mi piace che le mie squadre giochino in maniera propositiva, nei limiti del possibile. La compattezza, l'organizzazione e la mentalità sono le nostre armi per competere nel campionato italiano". 
"L'avevo visto anche in precedenza attraverso dei video, Montella sta dando un'impronta di gioco ben definita al Milan, hanno movimenti che possono dare fastidio e una buona tecnica individuale. Noi dovevamo fare una partita organizzata e compatta, senza rinunciare ad attaccare. Il Milan è una squadra di qualità e con Montella non potrà che crescere. I giocatori seguono l'allenatore, cercano di riproporre le cose che preparano, con l'organizzazione arriveranno i risultati".