80
Una partita da non sbagliare. Il Milan che corre verso il Bologna, sabato sera alle 20.45 al Dall'Ara, si porta con sé un dubbio bello grosso su chi giocherà titolare in attacco. Ci sarà Zlatan Ibrahimovic, al rientro dal 1'? Oppure toccherà ad Olivier Giroud, come ccon il Porto?

PARTITA CHIAVE - Stefano Pioli è consapevole dell'importanza della partita di domani. Il Napoli capolista giocherà domenica all'Olimpico contro la Roma, e potrebbe perdere punti per strada. Così come Inter e Juventus, una contro l'altra, potrebbero rallentarsi a vicenda. Il Milan deve inserirsi in questo spazio e sfruttare il calendario, ma per farlo deve battere il Bologna di Mihajlovic. Proprio lui, il tecnico amico di Ibra. Che Pioli nell'ultimo allenamento ha provato nella formazione titolare. 

IBRA E GLI ALTRI DUBBI - Zlatan potrebbe quindi vincere il ballottaggio con Giroud. E' lui il favorito, secondo quanto raccolto da calciomercato.com, per partire dall'inizio e giocare una buona ora. Possibile poi una staffetta con l'alter ego francese, anche in ottica infrasettimanale con il Torino. Per il resto, con anche Rebic e Kessie indisponibili, pochi dubbi: in difesa ecco Calabria a destra, Tomori e Kjaer (in vantaggio s Romagnoli) centrali e Ballo-Touré a sinistra. Tonali e Bennacer cerniera di centrocampo, sulla trequarti l'indemoniato Leao con Krunic e uno tra Castillejo e Saelemaekers (favorito lo spagnolo). Poi Ibra, nuovamente faro nella tempesta per il Milan.