231
Mauro Icardi vive una totale fase di stallo. Chi lo conosce bene racconta dell’argentino come tranquillo, sicuro di essere nel giusto, convinto che tutto possa risolversi per il meglio anche nella peggiore delle ipotesi. Perché l’Inter lo ha lasciato a casa e Mauro continua ad aspettare la Juventus: quella maglia bianconera numero 9 lasciata libera pure da Higuain (che avrà il 21) è il desiderio di Icardi, da tempo ci sono contatti tra Wanda Nara e il ds Fabio Paratici ma ad oggi l’operazione non decolla. Calma e stand-by, la Juve sa che Icardi aspetterà ancora così come Icardi sa che i bianconeri devono dare priorità alle cessioni prima di iniziare una vera trattativa con l’Inter.


GLI SVILUPPI - L’idea della Juve è di provare prima a cedere due attaccanti tra Higuain, Mandzukic e Kean, nessuno è al sicuro ma non ci sono trattative a buon punto per motivi diversi. Solo in quel momento Paratici e Marotta potranno trattare per Icardi con il rischio per l’Inter che il prezzo sia in calo. Ma serve aspettare, oggi è una strategia, non una trattativa. Per questo il Napoli continua a sperare: Giuntoli è in contatto perenne con l’entourage di Icardi, l’Inter farebbe più che volentieri l’operazione con de Laurentiis pur di vendere Icardi in fretta e alle cifre giuste. La timida apertura di Maurito deve trovare riscontro negli aspetti contrattuali - perché c’è da fare i conti con 8/9 milioni di richiesta e soprattutto coi ricchissimi diritti d’immagine - e nella voglia forte di Juve che continua a ronzare nella testa dell’argentino. De Laurentiis finché non partirà il vero assalto bianconero si sentirà in corsa, non intende mollare. Mentre la Roma tra contatti e incontri con Petrachi e Wanda protagonisti sa bene di avere pochissime chances, per questioni economiche ma soprattutto di volontà del giocatore (la Champions è determinante). L’Inter spera che tutto possa risolversi presto, ma Mauro non ha fretta e la Juve entrerà in scena a carte scoperte solo più avanti. Con il Napoli a sperare in qualche intoppo. Il meglio della querelle Icardi deve ancora venire.