220
 Icardi vuole tornare in Italia. L'attaccante argentino ha già comunicato la sua decisione al Psg, l'addio è sempre più vicino. Nonostante le 32 reti in 60 partite, Mauro non si sente protagonista nella squadra di Pochettino e, dal canto, Leonardo è pronto ad ascoltare eventuali offerte perché  si libererebbe di un ingaggio pesante.

PRIMI CONTATTI - Wanda Nara e il suo entourage sono già al lavoro per provare a riportare Icardi nella nostra serie A. Ci sono stati dei contatti con la Juventus che potrebbe rifarsi il look in attacco. Fabio Paratici è un estimatore del 28enne argentino, fu proprio lui a portarlo in Italia nel lontano 2011 quando era alla Sampdoria. Tutti i discorsi, però, sono rimandati al termine della stagione quando il club bianconero avrà un'idea più chiara di quelli che saranno i progetti per la prossima stagione. Rimane in piedi la suggestione Roma che ha tutta l'intenzione di regalare un grande centravanti al nuovo tecnico Mourinho. 
PROPOSTO AL MILAN - La grande novità delle ultime ore riguarda il Milan: Icardi è stato offerto al club rossonero tramite intermediari. Wanda spinge per questa soluzione che gli darebbe la possibilità di tornare a vivere in pianta stabile a Milano. Ma se da un lato il clan di Mauro sta spingendo per questa possibilità, dall'altro si registrano i dubbi del Milan.  I 57 milioni versati lo scorso anno dai transalpini all’Inter e l’ingaggio da 9 netti percepiti dall’argentino rendono spengono sul nascere ogni velleità ma non è ancora detta l'ultima parola. Massara e Maldini hanno preso nota di questa possibilità, le parti dovrebbero aggiornarsi tra qualche settimana per capire, eventualmente, se il Psg aprirà al prestito magari contribuendo anche al pagamento dell'ingaggio.