Dopo appena un anno dalle imprese di Coppa Italia, che avevano portato il Pordenone a scendere in campo a San Siro contro l’Inter, per altro facendo un’ottima figura, gli uomini di Tesser (subentrato in estate a Colucci) si stanno rendendo protagonisti di una stagione incredibile in un campionato nel quale sono tra le principali favorite alla promozione diretta. I friulani, infatti, sono in vetta al combattutissimo Girone B, del quale sono stati apripista per tutta la stagione, e hanno raccolto un punto importante nell’ultima partita di campionato, contro il Südtirol, che ha loro permesse di mantenere un punto di vantaggio sulle dirette inseguitrici. 

PROGETTO VINCENTE - A fare la differenza in casa Pordenone, che mai nella sua storia è riuscito a raggiungere i principali campionati italiani, è il progetto societario che si sta rivelando sorprendente e allo stesso tempo vincente. Già la passata stagione, infatti, si era deciso di investire sul settore giovanile e sulle infrastrutture, mentre quest’anno il progetto della società si è rivolto principalmente alla prima squadra, con la Serie B come obiettivo principe. I vertici del Pordenone, infatti, hanno deciso di avviare un progetto di equity crowdfounding chiamato “Pordenone 2020” e unico nel suo genere per quanto riguarda il campionato. Progetto inaugurato in vista del centenario grazie al quale i tifosi potranno diventare parte integrante del club con un piccolo contributo economico (a partire da €250) e, di conseguenza, beneficiare di sconti su biglietti, abbonamenti e merchandising oltre che, ovviamente, partecipare attivamente alla rincorsa del Pordenone, sempre più lanciato, alla Serie B. 

GIRONE A - Segnali di ripresa da parte della Juventus U23, che dopo un filotto interminabile di risultati negativi ha ritrovato la vittoria. I bianconeri, infatti, si sono imposti per 1-0 sul campo della Lucchese allontanandosi dalla zona playout. In testa alla classifica, invece, prosegue la marcia della Carrarese, trascinata da Tavano, Maccarone e Caccavallo, che ha raccolto un successo roboante per 5-0 sul campo della Pro Piacenza. Successo importante anche per il Piacenza, che liquida l’Alessandria nel posticipo del lunedì e si porta ad un punto dalla capolista. 

Risultati: Pro Piacenza-Carrarese 0-5; Lucchese-Olbia 1-1; Gozzano-Pro Vercelli 0-1; Entella-Novara 1-1; Cuneo-Pontedera 0-2; Arzachena-Siena 2-1; Arezzo-Pro Patria 1-1; Pisa-Albissola 1-1; Pistoiese-Juventus U23 0-1; Alessandria-Piacenza.

Classifica: Carrarese 27; Piacenza* 26; Arezzo, Pro Vercelli** 25; Entella*****, Pontedera 20; Pisa* 19; Siena* 18; Novara*, Cuneo, Pro Patria 16; Gozzano 15; Juventus U23, Olbia 14; Alessandria 13; Pro Piacenza**, Albissola 12; Arzachena 11; Lucchese* 7.

GIRONE B - Detto del Pordenone, bisogna registrare i buoni successi di Triestina e Feralpisalò che insidiano da vicino i friulani insieme al pacchetto composto da Fermana, Vicenza, Ravenna e Vis Pesaro che restano agganciate alle prime della classe in un girone estremamente equilibrato, in cui non sono ancora chiarissimi i valori in campo. Continua, al contrario, la crisi di risultati del Monza che pareggia anche sul campo del Gubbio e scivola sempre più lontano dalla testa di una classifica divenuta ormai un miraggio. L’unico obiettivo realistico alla portata del club di Berlusconi resta quindi la qualificazione ai playoff, con la possibilità di raggiungere la Serie B solo con un mercato da top team. 
Risultati: Triestina-Imolese 1-0; Ternana-Vincenza 0-2; Teramo-Renate 2-2; Südtirol-Pordenone 1-1; Gubbio-Monza 0-0; Giana Erminio-Feralpisalò 2-4; Virtus Verona-Sambenedettese 1-2; Fermana-Albinoleffe 0-0; Fano-Rimini 1-0; Ravenna-Vis Pesaro 1-0.

Classifica: Pordenone 26; Triestina, Feralpisalò 25; Fermana 24; Vicenza, Ravenna 23; Vis Pesaro 22; Ternana** 20; Südtirol, Imolese 19; Monza 17; Giana Erminio, Rimini*, Teramo, Sambenedettese* 15; Gubbio 13; Fano, Renate 12; Albinoleffe 11; Virtus Verona 10.

GIRONE C - Juve Stabia sempre più prima nel Girone C grazie al successo per 2-0 sul Bisceglie e complice il passo falso del Trapani, bloccato sul 2-2 dalla Viterbese fanalino di coda. Si ferma anche il Rende, sconfitto in casa dalla Casertana, e scivolato a -5 dalla Juve Stabia. Da segnalare anche il ritorno a buoni livelli del Monopoli, che dopo un avvio di stagione decisamente sottotono sta ritrovando lo smalto della passata stagione. I pugliesi hanno, infatti, ottenuto un buon successo sul Matera e sono saliti in piena zona playoff. 

Risultati: Viterbese-Trapani 2-2; Reggina-Rieti 3-2; Catanzaro-Cavese 1-1; Potenza-Virtus Francavilla 3-1; Paganese-Vibonese 1-1; Monopoli-Matera 1-0; Juve Stabia-Bisceglie 2-0; Siracusa-Sicula Leonzio 0-0; Rende-Casertana 0-1.

Classifica: Juve Stabia* 32; Rende 27; Trapani* 26; Catanzaro*, Catania** 24; Casertana*, Vibonese* 21; Potenza* 20; Monopoli**, Sicula Leonzio 18; Cavese**, Reggina** 14; Virtus Francavilla** 13; Siracusa* 12; Bisceglie* 11; Rieti* 10; Paganese* 4; Matera* 3; Viterbese******* 2.