88
Il Barcellona accelera per Matthijs de Ligt. La concorrenza per il difensore olandese dell'Ajax è folta e agguerrita, su tutte Juventus e PSG, per questo i blaugrana stanno stringendo i tempi per chiudere con i Lancieri. L'assemblea dell'ECA ad Amsterdam ha dato l'occasione al presidente catalano Bartomeu e al CEO Grau di incontrarsi e discutere con Edwin van der Sar, CEO dell'Ajax, assente invece il ds plenipotenziario Overmars. Van der Sar recentemente ha ribadito che il club cederà de Ligt alla squadra che troverà l'accordo totale con il giocatore, che dal suo canto ha manifestato la propria preferenza per il Barça: blaugrana avanti quindi, ma per chiudere non basta.

SACRIFICIO - Servono fondi per finanziare un'operazione che per il solo cartellino prevede una spesa non inferiore ai 70-75 milioni di euro: è necessario il sacrificio di un pezzo grosso in estate e gli occhi sono caduti su Samuel Umtiti. Complici gli infortuni ad inizio anno, il centrale campione del mondo con la Francia è scivolato dietro a Piqué e Lenglet nelle gerarchie di Valverde e a fine stagione, scrive Mundo Deportivo, potrebbe cambiare aria, destinazione Premier League: il Manchester United è la principale candidata al suo acquisto e se ipotizzare il pagamento della clausola rescissoria appare impossibile (500 milioni di euro, fissata con il rinnovo dello scorso giugno), la sua cessione potrebbe comunque portare una cifra importante nelle casse del Barcellona. Quella necessaria a battere definitivamente la concorrenza di Juve e PSG e ad assicurarsi de Ligt.