17
Jorge Andrade, direttore generale del Santos FC, ha parlato di Kaio Jorge, talento classe 2002 appena acquistato dalla Juve. Ecco le sue dichiarazioni a TMW: "Kaio è un giocatore molto forte tecnicamente, un attaccante moderno che ama partecipare alla costruzione del gioco e vuole essere sempre al centro della manovra".

Che ricordo vi resta di lui al Santos?
"I ricordi si sprecano... Kaio è cresciuto proprio nel nostro settore giovanile, raggiungendo ben presto la prima squadra ed entrando nella storia tanto del nostro club quanto della Copa Libertadores. Parliamo di un grande prospetto, che ha bruciato record su record esordendo tra i big a soli 16 anni e segnando dopo appena 11 secondi di gioco in una partita di Libertadores. Da qui, il soprannome "Fulmine"

Cosa può portare Kaio Jorge nella rosa della Juve?
"Kaio segna e fa segnare, è un goleador e un assistman coi fiocchi, ma ama anche spaziare per tutto il fronte offensivo con intensità e imprevedibilità. Qui in Brasile lo paragonano spesso allo storico attaccante della Verdeoro Roberto Dinamite".

Ma ad appena 19 anni può già essere protagonista in Serie A?
"Assolutamente sì. Kaio Jorge è un talento giovane, che ha davanti a sé un grande futuro e vanta ancora ampi margini di crescita, ma sono convinto che già oggi abbia tutte le care in regola per essere titolare anche in maglia bianconera. La Juventus ha fatto un colpaccio, con le sue qualità Kaio può essere protagonista fin dalla stagione 2021-22".