51
Tutto per Antonio Conte. Ma con un piano B. Il presidente Tavecchio sta provando a convincere l’attuale ct, ha investito Oriali della missione di fargli cambiare idea. Perché Conte sembra ormai intenzionato a tornare allenatore, lasciando la Nazionale dopo l’Europeo. 

IL RINNOVO - Tavecchio è pronto a offrire un ricco rinnovo per arrivare fino a Russia 2018, ma vuole una risposta entro marzo. Non oltre, perché altrimenti i migliori allenatori trovano squadra. E l’Italia non può restare a mani vuote. È iniziato quindi il casting nel caso in cui Conte dovesse dire addio, Tavecchio vuole comunque un nome importante. 

I NOMI - Per ora di contatti ufficiali non ce ne sono ancora, ma il casting è partito. La Gazzetta dello Sport parla di tutte le piste. Massimiliano Allegri è un nome che piace molto in federazione, era già stato vicino alla Nazionale e convince per il suo occhio attento ai giovani italiani. Ma ci sono altre due piste forti: il duo Lippi-Cannavaro, gli eroi di Berlino e insieme in Cina come dt e allenatore, e Fabio Capello, libero dopo l’esperienza da ct in Russia. Anche Cannavaro piace molto a Tavecchio, Lippi non sarebbe ct per la terza volta e lo aiuterebbe a crescere. Ancelotti? Si è chiamato fuori. Ma c’è invece l’idea Spalletti