Commenta per primo

Il Toro del futuro ha basi solide, secondo quanto racconta oggi Tuttosport. Il settore giovanile del club di Cairo, guidato da Massimo Bava, ha preso una decisione drastica per la Primavera 2014/2015: non affidarsi al gruppo della Berretti, laureatosi peraltro Campione d'Italia, ma rifondare. Così, a dispetto di una filosofia da sempre improntata sulla coltivazione del proprio orto, sono arrivati ben 11 nuovi ragazzi che si metteranno agli ordini di Moreno Longo.

Un paio sono talenti riconosciuti a livello nazionale, come il difensore Troiani (dal Chievo) e l'attaccante Trani (dalla Roma), altri buoni elementi, altri scommesse. Ben otto di questi sono già sotto contratto, altra novità rispetto al recente passato, ma ci sono anche dei "buchi": lo stimato tecnico granata aveva bisogno di un altro difensore e un altro centrocampista, che non sono arrivati. Non ancora, per lo meno: Bava monitorerà nei prossimi giorni alcuni mercati stranieri, ancora aperti.